" ZAMPE IN VACANZA " 
 PENSIONE FAMILIARE  E  DOG SITTER A ORE  

Sottotitolo

Blog

Perchè il cane si agita e come fare a capirlo

Pubblicato il 16 marzo 2017 alle 17.05

 Vivere con un cane è un'esperinza fantastica, anche se a volte comporta molta fatica, soprattutto quando si agita ed è irrequieto. La sua natura di  animale curioso e giocherellone fa si che cerchi sempre le nostre attenzioni ma quando lo fa  in maniera esagerata esprime un disagio, un malessere o una vera e propria malattia. Come comprendere se c'è qualcosa che non va? Riporto di seguito alcuni segnali.

20 Classici segni d'irrequietezza del cane

1) tira sempre al guinzaglio e si alza sulle zampe posteriori, preso da frenesia

2) Non si lascia mettere il collare

3) Non risponde al richiamo

4) Abbaia in continuazione

5) Rosichia tutto e distrugge gli oggetti in casa

6) Assale le persone

7) Gira in torno e si morde la cosa

8 )  Ci evita o ci sfugge, presentando il muso quando si cerca di carezzarlo sulla testa

9) Ci precede quando entriamo in un luogo nuovo o anche semplicemente girandol'angolo

10) Cerca continuamente il cibo

11) Mangia con frenesia e si lecca di continuo

12) Gratta alla porta appena siamo in un altro locale

13) Fa la pipì in casa

14) Reagisce in modo inaspettato quando lo guardiamo negli occhi

15) Sembra impazzire quando vede oggetti in movimento

16) Si spaventa quando entra in unnuovo ambiente

17) Salva via dal terrore quando sente un botto o i tuoni

18 ) Ingaggia lotte furiose o entra subito in atteggiamento di sfida quando incontra altri cani

19) Si lamenta per ore rumorosamente se lo lasciamo solo in casa

20) Corre all'impazzata senza un motivo apparente


PRIMA DI CERCARE DI CORREGGERE IL CANE CON UNA PUNIZIONE O CON ALTRE TECNICHE O RICORRENDO A DEI FARMACI, DOVREMMO CERCARE DI COMPRENDERE LE CAUSE DEL SUO COMPORTAMENTO NON EQUEILIBRATO. AGENDO D'IMPULSO E SENZA COGNIZIONE DI CAUSA POSSIAMO ELIMINARE  TEMPORANEAMENTE UN COMPORTAMENTO SPIACEVOLE, MA PERDIAMO L'OPPORTUNITA' DI INTERPRRETARE IL MESSAGGIO CHE CI STA LANCIANDO.  CON LE PUNIZIONI OTTENIAMO UN SOLDATINO CHE UBBIDISCE PER UN PO', MA CI PERDIAMO UNAMICO SANO, ESUBERANTE ED ALLEGRO.

Se impariamo ad ascoltare i segnali che il cane ci invia e a leggerne il linguaggio, se conosciamo la sua storia, il suo carattere e le caratteristiche della razza, possiamo arrivare alle cause del suo malessere e cercare di risolvere il problema. A volte occorre ricorrere all'aiuto di esperti professionisti: educatori cinofili e medici veterinari che sanno individuare le radici del disturbo e intraprendere un percorso di rieducazione o cura.

Ricordiamoci: a influenzare lo stato d'animo del cane e a favorirne l'eccitazione o la calma,  è in primo luogo ciò che gli comunica il proprietario. Lui  sente i nostri stati d'animo, le nostre emozioni, li percepisce con grande precisione. Li sente soprattutto " a naso": sente i messaggi olfattivi emessi dal nostro stato d'animo e dalle nostre emozioni. Con il cane non puoi fingere: lui va oltre l'apparenza!  Interpreta i nosti movimenti, le posture, le espressioni, i gesti e il tono della voce. Se vive in un ambiente sereno, dove regna la calma,  sarà sicuramente un cane sereno. Noi siamo il suo punto di riferimento, il cane è come gli permettiamo di essere, perchè lui sente con immediatezza ciò che viviamo. Trasmettiamogli emozioni postive, calma interiore e amore e avremo un cane equilibrato e felice!



Categorie: Nessuna

Pubblica un commento

Attenzione.

Oops, you forgot something.

Attenzione.

Le parole inserite non corrispondono al testo fornito. Riprova.

0 commenti